CREDITO, CHECK-UP FINANZIARIO, RECUPERO CREDITI

NUOVE IMPRESE A TASSO 0 di INVITALIA

(http://www.invitalia.it/site/new/home/cosa-facciamo/creiamo-nuove-aziende/nuove-imprese-a-tasso-zero.html)

Sarà operativo dalle ore 12.00 del 13/01/2016 (valido solo per Soc. costituite entro 12 mesi data domanda o da costituire)

“Nuove imprese a tasso zero” è l’incentivo per i giovani e le donne che vogliono avviare una micro o piccola impresa.

Gli incentivi sono validi in tutta Italia e finanziano progetti d’impresa con spese fino a 1,5 milioni di euro. Le agevolazioni consistono in un finanziamento a tasso zero della durata massima di 8 anni, che può coprire fino al 75% delle spese totali.

MICROPRESTITO D’IMPRESA

(http://www.sistema.puglia.it/portal/page/portal/SistemaPuglia/microcredito)

Il Microcredito/MicroPrestito d’Impresa è lo strumento con cui la Regione Puglia offre alle microimprese pugliesi già operative e non bancabili un finanziamento per realizzare nuovi investimenti.

Forma ed intensità delle agevolazioni

  • Importo: da € 5.000 a € 25.000
  • Durata massima: 60 mesi (più preammortamento di 6 mesi)
  • Tasso di interesse: fisso, 70% del tasso di riferimento UE (da gennaio 2015 il tasso è stato 0,24%)
  • Rimborso: in rate mensili costanti posticipate. È possibile, in qualsiasi momento, estinguere il finanziamento

N.I.D.I. “NUOVE INIZIATIVE DI IMPRESA”

(http://www.sistema.puglia.it/SistemaPuglia/nidi)

Questo strumento è finalizzato a contribuire alla realizzazione di nuove iniziative imprenditoriali con contributo a fondo perduto e prestito a tasso zero.

Forma ed intensità delle agevolazioni

  • Per investimenti fino a € 50.000, l’agevolazione è pari al 100%, metà a fondo perduto e metà come prestito rimborsabile.
  • Per investimenti compresi tra € 50.000 e € 100.000,00, l’agevolazione è pari al 90%, metà a fondo perduto e metà come prestito rimborsabile.
  • Per investimenti compresi tra € 100.000 e € 150.000, l’agevolazione è pari all’80%, metà a fondo perduto e metà come prestito rimborsabile.

È inoltre previsto un contributo sulle spese di gestione dei primi sei mesi pari ad € 10.000.

TITOLO II – CAPO III “AIUTI AGLI INVESTIMENTI DELLE PMI”

(http://www.sistema.puglia.it/portal/page/portal/SistemaPuglia/titoloIIcapo3)

Questo strumento è finalizzato a contribuire alla realizzazione di programmi di investimento da parte dei PMI. Si vuole garantire la stabilità sociale ed il dinamismo economico dei territori in cui operano.

Forma ed intensità delle agevolazioni

Il programma di investimento deve essere realizzato mediante erogazione di un mutuo da parte di una Banca anche con eventuali garanzie erogate da Consorzi Fidi. Le agevolazioni sono concesse sotto forma di contributo in conto impianti e suddivise secondo questa forma:

  • contributo sugli interessi maturati sul mutuo acceso;
  • contributo aggiuntivo pari al 20% degli investimenti aventi ad oggetto macchinari ed attrezzature;
  • i Progetti di investimento devono essere di importo non inferiore a € 30.000 e non superiore a € 4.000.000,00 (medie imprese), oppure a € 2.000.000,00 (piccole imprese);
  • l’ intensità di aiuto, calcolata in base ai costi ammissibili del progetto, non potrà superare il 35% per le medie imprese e il 45% per le piccole;
  • Il rischio del finanziamento è a completo carico del Soggetto Finanziatore.

TITOLO II TURISMO – CAPO VI

(http://www.sistema.puglia.it/SistemaPuglia/titoloIIturismocapo6)

Favorire lo sviluppo delle attività economiche delle PMI turistico-alberghiere facilitando l’accesso al credito.

Forma ed intensità delle agevolazioni

  • Le agevolazioni saranno calcolate, indipendentemente dall’ammontare del progetto ammissibile, su un importo finanziato massimo di € 4.000.000 (medie imprese) e di € 2.000.000 (piccole e micro imprese);
  • intensità dell’aiuto non potrà superare il 35% per le medie Imprese e il 45% per le piccole e micro imprese.

AIUTI AI PROGRAMMI DI INVESTIMENTO DELLE GRANDI IMPRESE

Per progetti industriali finalizzati alla produzione di beni e/o servizi per la cui realizzazione sono necessari uno o più investimenti iniziali e promossi da GRANDI imprese che possono essere capofila di PMI.

Forma ed intensità delle agevolazioni

  • Concesse sotto forma di conto impianti, per investimenti di importi ammissibile tra 5 milioni e 100 milioni di euro;
  • ciascun programma presentato da PMI deve presentare costi ammissibili non inferiori ad 1 milione di euro;
  • le agevolazioni sono concesse entro precisi limiti.

PIA TURISMO – PROGRAMMI INTEGRATI DI AGEVOLAZIONE

(http://www.sistema.puglia.it/SistemaPuglia/piaturismo)

I Programmi Integrati di Agevolazione – Pia Turismo dispongono di risorse iniziali pari a 40 milioni di euro, con l’obiettivo di migliorare la competitività e favorire l’occupazione.

Forma ed intensità delle agevolazioni

  • Gli investimenti possono essere compresi tra 3 milioni e 40 milioni di euro per le grandi imprese, tra 2 milioni e 30 milioni per le medie imprese, tra 1 milione e 20 milioni per le piccole imprese;
  • l’intensità dell’aiuto è del 25% per le grandi imprese, del 35% per le medie imprese e del 45% per le piccole imprese.

AIUTI AI “PROGRAMMI INTEGRATI” PROMOSSI DA PMI

(http://www.sistema.puglia.it/SistemaPuglia/piamedieimprese)

(http://www.sistema.puglia.it/SistemaPuglia/piapiccoleimprese)

Per progetto integrato si intende una iniziativa imprenditoriale finalizzata alla produzione di beni e/o servizi per la cui realizzazione sono integrati uno o più investimenti in attivi materiali, in R&S, investimenti in innovazioni e tutela dell’ambiente.

Forma ed intensità delle agevolazioni

Le agevolazioni sono concesse sotto forma di contributo in conto impianti. La media imprese deve presentare spese ammissibili almeno pari al 50% dell’importo complessivo del progetto e ciascun programma di investimento realizzato da micro, piccole e medie imprese deve presentare costi ammissibili non inferiori a € 1.000.000.

AIUTI ALLE P.M.I. PER LA TUTELA DELL’AMBIENTE “TITOLO VI

(http://www.sistema.puglia.it/SistemaPuglia/titoloVI)

Lo scopo è quello di incrementare le quote di energia provenienti da fonti rinnovabili promuovendo l’efficienza energetica.

Forma ed intensità delle agevolazioni

Le agevolazioni saranno calcolate, indipendentemente dall’ammontare del progetto ammissibile, sull’importo massimo di € 4.000.000 per le medie imprese e di € 2.000.000 per le piccole e micro imprese. La copertura finanziaria del piano di investimento finanziato dalla misura è prevista nelle seguenti percentuali:

  • 35% mutuo a carico del Fondo Mutui al tasso pari al tasso di riferimento UE (Calcolato in ragione di quanto previsto nella Comunicazione della Commissione UE relativa alla revisione del metodo di fissazione dei tassi di riferimento e di attualizzazione n. 2008/C 14/02 pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea del 19/01/2008);
  • 30% Sovvenzione diretta;
  • 35% mutuo a carico della banca finanziatrice